Menu Our services in the selected location:
  • No services available for your region.
Select Location:
Remember my selection
Il browser è obsoleto. Presenta problemi di sicurezza noti e può non visualizzare tutte le funzionalità di questo e altri siti Web

Siamo venuti a conoscenza del fatto che alcune parti esterne stanno falsamente dichiarando di svolgere servizi finanziari per conto di Goldman Sachs (comprese Goldman Sachs Asset Management International e Goldman Sachs International) allo scopo di commercializzare falsi prodotti di investimento e di sollecitare pagamenti monetari. Queste parti esterne possono fingere di rappresentare Goldman Sachs attraverso l’uso di comunicazioni fraudolente tramite e-mail, messaggistica istantanea o telefono, nonché attraverso l’uso di brochure false o altri documenti contenenti loghi e marchi di Goldman Sachs. La Financial Conduct Authority of UK ha emesso degli avvertimenti su queste attività fraudolente che sono disponibili qui e qui .
È importante sapere che qualsiasi comunicazione ricevuta da Goldman Sachs proviene solo da indirizzi e-mail con l’estensione @gs.com e/o può essere reperita sul sito web goldmansachs.com. Ulteriori informazioni su come proteggervi dall’attività online fraudolenta e su come contattarci in merito a questo argomento si possono trovare sulla pagina dedicata alla Sicurezza di Goldman Sachs, disponibile qui .

   

30 marzo 2020 | GSAM Connect

Aggiornamento sui mercati azionari globali: in tempi di incertezza, la qualità è il fattore più importante

L’attività economica globale ha subito un arresto senza precedenti, in quanto i Paesi stanno adottando misure aggressive per rallentare la diffusione del coronavirus COVID-19 e questo genera ampie implicazioni per gli investitori. La volatilità del mercato azionario e i volumi degli scambi sono aumentati, la liquidità è scarseggiata e le prospettive degli utili si sono offuscate.

Queste condizioni sono molto insolite, ma pensiamo che il potenziale di generare sovrarendimenti sia maggiore del solito. Anche in circostanze così negative, ci saranno aziende e industrie che si adegueranno, e ciò può creare opportunità per gli investitori attivi. Tuttavia, riteniamo che sia essenziale un approccio ponderato che si concentri sulla qualità e che sia radicato su una solida ricerca fondamentale e quantitativa e una forte capacità di negoziazione.

Il 27 marzo, i membri senior dei team Fundamental Equity e Quantitative Investment Solutions di GSAM hanno discusso i recenti sviluppi del mercato azionario e le possibili evoluzioni future. Queste sono le conclusioni principali:

1. PUNTARE SU TITOLI CON STORIE DI CRESCITA SECOLARE DUREVOLI E BILANCI SOLIDI

Il coronavirus ha inferto un colpo tremendo alla domanda complessiva. Per questo motivo, ogni decisione che prendiamo in merito alle aziende in cui investire da un punto di vista fondamentale inizia dal bilancio. I bilanci solidi fanno guadagnare tempo alle aziende e con l’attività economica che ha subito una battuta d’arresto senza precedenti, il tempo è ciò di cui tutti hanno più bisogno. Nessuno sa quanto durerà il rallentamento; l’esperienza della Cina fornisce alcuni ipotesi, ma non tutte saranno confermate per l’Europa e gli Stati Uniti. Cerchiamo aziende con una buona posizione rispetto alla trasformazione tecnologica e che abbiano anche una liquidità sufficiente per resistere a una chiusura prolungata.

2. L’ESPERIENZA DELLA CINA SUGGERISCE CHE I CONSUMI SARANNO GLI ULTIMI A RIPARTIRE

L’epidemia di coronavirus sta rallentando in Cina e l’attività economica sta iniziando a riprendersi. La produzione industriale è quasi tornata alla normalità e i produttori che abbiamo contattato riferiscono di essere all’80-90% della capacità abituale. Tuttavia, il traffico nei centri commerciali è risalito solo alla metà dei livelli normali e ci sono rischi di una seconda ondata di contagi nelle regioni economicamente più aperte, tra cui Hong Kong e alcune città costiere. Ci aspettiamo che l’eventuale normalizzazione in Europa e negli Stati Uniti segua uno schema simile, con il settore dei consumi che probabilmente sarà l’ultimo a tornare alla normalità. Le azioni value della distribuzione e le attività di ristorazione che in genere registrano buone performance in periodi di recessione, probabilmente avranno difficoltà in questa fase, dato che la maggior parte delle aziende sono chiuse o registrano un traffico di persone ridotto.

3. QUANDO SI TRATTA DI OPPORTUNITÀ DI INVESTIMENTO, OCCORRE PENSARE COME UN MILLENNIAL

Da tempo ci siamo concentrati su opportunità interessanti in aziende e settori che soddisfano gli interessi dei millennial: consumi tecnologici, vita sana, esperienza piuttosto che possesso e vita sostenibile. La pandemia sta costringendo sempre più persone ad adottare il cosiddetto comportamento dei millennial. Ad esempio, nel campo tecnologico una quantità crescente di attività umane, come lavorare, socializzare, guardare film, consultarsi con i medici, vengono svolte online. In questo scenario, pensiamo che le aziende senza forti strategie digitali, come supermercati e centri commerciali, saranno penalizzate. Le aziende con forti strategie digitali dovrebbero essere in grado di rafforzare il loro marchio e aumentare la quota di mercato in questo contesto. Da molti anni investiamo anche nell’intersezione tra sanità e tecnologia. Crediamo che un impatto duraturo di questa pandemia sarà il livello storico di sostegno da parte del governo e del mercato dei capitali all’innovazione in campo sanitario. Gli amministratori delegati delle aziende di genomica ci riferiscono che i problemi che erano da anni oggetto di studio si stanno risolvendo da un giorno all’altro, grazie alla collaborazione con i governi e i concorrenti, che aumenta notevolmente nella corsa al vaccino.

4. LE AZIONI GROWTH SONO ANCORA PRIVILEGIATE RISPETTO ALLE VALUE, MA LA QUALITÀ È FONDAMENTALE

Nonostante la recente turbolenza del mercato, i rendimenti dei fattori azionari sono stati particolarmente costanti. Pensiamo che le azioni growth continueranno a sovraperformare le value. Si possono cogliere opportunità value selezionate nei segmenti di mercato con le capitalizzazioni più elevate. Tuttavia, riteniamo che le aziende con bilanci solidi ed elevati rapporti di copertura degli interessi siano quelle che più probabilmente resisteranno alla tempesta in corso, e che le aziende con un indebitamento anche solo marginalmente più elevato saranno probabilmente penalizzate dagli investitori.

5. LA RIDUZIONE DELLA LIQUIDITÀ METTE IN PRIMO PIANO LE COMPETENZE DI TRADING, LA GESTIONE ATTIVA

Nelle ultime settimane i mercati sono stati scossi violentemente, in quanto gli investitori istituzionali e retail hanno ritirato una grande quantità di capitali durante una settimana e poi ne hanno riversato una parte nella successiva. Il volume di scambi record non si è però tradotto in una maggiore liquidità del mercato. Con i flussi che tendono a muoversi in una sola direzione, il costo delle negoziazioni è aumentato notevolmente: le compravendite sul mercato sono da due a quattro volte più costose del normale, a seconda della regione. Affrontare queste condizioni richiede forti capacità di negoziazione a breve termine e una profonda comprensione di come il costo di esecuzione influenzerà il potenziale di rendimento e le altre considerazioni di investimento.

Resta informato sugli ultimi sviluppi del mercato e sui principali temi per il tuo portafoglio e le tue attività professionali.
Resta connesso

APPROFONDIMENTI

31 marzo 2020 | GSAM Connect
Può cambiare molto in un mese

La pandemia del coronavirus ha bloccato l’attività nelle principali economie ed ha richiesto l’adozione di iniziative politiche coraggiose e misure volte ad aumentare la liquidità del mercato.