Our services in the selected location:
  • No services available for your region.
Select Location:
Remember my selection
Siamo venuti a conoscenza del fatto che alcune parti esterne stanno falsamente dichiarando di svolgere servizi finanziari per conto di Goldman Sachs (comprese Goldman Sachs Asset Management International e Goldman Sachs International) allo scopo di commercializzare falsi prodotti di investimento e di sollecitare pagamenti monetari. Queste parti esterne possono fingere di rappresentare Goldman Sachs attraverso l’uso di comunicazioni fraudolente tramite e-mail, messaggistica istantanea o telefono, nonché attraverso l’uso di brochure false o altri documenti contenenti loghi e marchi di Goldman Sachs. La FCA ha emesso degli avvertimenti su queste attività fraudolente che sono disponibili qui e qui .
È importante sapere che qualsiasi comunicazione ricevuta da Goldman Sachs proviene solo da indirizzi e-mail con l’estensione @gs.com e/o può essere reperita sul sito web goldmansachs.com. Ulteriori informazioni su come proteggervi dall’attività online fraudolenta e su come contattarci in merito a questo argomento si possono trovare sulla pagina dedicata alla Sicurezza di Goldman Sachs, disponibile qui .
Il browser è obsoleto. Presenta problemi di sicurezza noti e può non visualizzare tutte le funzionalità di questo e altri siti Web

18 giugno 2020 | GSAM Connect

Senza batter ciglio

La pandemia di COVID-19, proprio come la crisi finanziaria globale, è un catalizzatore del cambiamento. Se la crisi finanziaria globale ha creato una “nuova normalità”, l’epidemia di coronavirus ha segnato l’inizio di un periodo di rapidi cambiamenti. Benvenuti nella “Grande Accelerazione”.

L’effetto di accelerazione della pandemia è stato immediato in alcune aree: l’attività economica si è interrotta improvvisamente, la risposta della politica monetaria globale è stata rapida e i movimenti del mercato dovuti a questi eventi sono stati molto veloci. Ma la pandemia sta agendo come un fattore di accelerazione in molte dimensioni. Quasi ovunque rivolgiamo lo sguardo, dalla sanità al settore immobiliare, dalle relazioni tra Stati Uniti e Cina alla tecnologia, alla società e ancora agli investimenti socialmente responsabili, il coronavirus sta accelerando le tendenze esistenti e ne sta introducendo di nuove. A nostro avviso, gli investitori che cercano di generare rendimenti potrebbero dover essere altrettanto veloci.

Come gestori di patrimoni, la domanda più comune che riceviamo oggi è se il recupero dei mercati finanziari non sia stato eccessivo, troppo veloce, rispetto ai fondamentali. Dopotutto, l’economia statunitense è in recessione, la disoccupazione è vicina ai massimi storici e le imprese devono affrontare sfide mai viste prima e prospettive incerte. Sono problematiche serie, ma dal punto di vista degli investimenti, riteniamo che sia più importante concentrarsi sulle dinamiche a lungo termine della Grande Accelerazione.

Pensiamo che la dinamica più importante sia la dimensione e la velocità della risposta dei responsabili della politica monetaria e fiscale di tutto il mondo, che è stata nettamente diversa rispetto alle crisi precedenti. La Federal Reserve (Fed) statunitense, ad esempio, in soli tre mesi ha ampliato il suo bilancio di 3.000 miliardi di dollari, più dell’intero prodotto interno lordo del Regno Unito del 2019. Dopo la crisi finanziaria globale del 2008-2009, la Fed ha impiegato più di cinque anni per espanderlo di un importo analogo (Figura 1).

Figura 1: Espansione del bilancio della Federal Reserve

Figura 1: Espansione del bilancio della Federal Reserve

Fonte: GSAM, Bloomberg. I dati della crisi finanziaria globale si riferiscono al periodo dal 13 agosto 2008 al 27 novembre 2013. I dati del 2020 si riferiscono al periodo dal 5 febbraio 2020 al 3 giugno 2020. La performance passata non garantisce risultati futuri, che possono variare.

 

Come abbiamo visto dopo la crisi finanziaria globale, una Fed aggressiva può mantenere bassi i rendimenti delle obbligazioni governative per lungo tempo. Nel corso del tempo, il basso livello dei rendimenti delle obbligazioni governative può far allontanare gli investitori lungo lo spettro del rischio, comprimendo i premi per il rischio e generando rendimenti interessanti ben oltre il recupero iniziale (Figura 2).

Figura 2: Rendimenti high yield statunitensi

Figura 2: Rendimenti high yield statunitensi

Fonte: GSAM. Bloomberg US High Yield Index. I dati della crisi finanziaria globale si riferiscono al periodo dall’8 agosto 2008 al 29 novembre 2013. I dati del 2020 si riferiscono al periodo dal 7 febbraio 2020 all’11 giugno 2020. La performance passata non garantisce risultati futuri, che possono variare.

 

Nella crisi attuale, le aggressive risposte della politica monetaria hanno accelerato questo processo. Ma la velocità è una caratteristica, non un difetto. La Fed e le altre banche centrali devono fornire liquidità alle imprese e ai consumatori per traghettarli verso l’altra riva della crisi pandemica. Quanto più rapida e meno costosa sarà la liquidità, tanto più veloce e solida è probabile che sia la ripresa.

I mercati sono proiettati verso il futuro e gli investitori anticipano e favoriscono un futuro migliore. I rendimenti delle obbligazioni governative sono arrivati a un livello vicino allo zero e le società statunitensi investment-grade hanno potuto raccogliere più di 1.000 miliardi di dollari di liquidità dagli investitori alla ricerca di un potenziale di rendimento più elevato. Quella liquidità sta fornendo alle aziende un ponte per attraversare la crisi. Anche l’effetto di ricaduta sugli attivi più rischiosi è stato accelerato: le azioni, i titoli high yield e le obbligazioni dei mercati emergenti hanno tutti recuperato rapidamente dopo una prima fase di forte calo.

Probabilmente il percorso sarà accidentato. Gli investitori lo hanno capito la scorsa settimana. Quando i timori di una seconda ondata di infezioni da coronavirus aumenteranno, i mercati si concentreranno sul breve termine. Se avete investito, concentratevi sulle implicazioni a lungo termine della risposta della politica monetaria, e sui vantaggi di diversificazione dati da un portafoglio di obbligazioni di alta qualità. Tuttavia, con un’ampia liquidità, le valutazioni dei settori potrebbero non rimanere su livelli convenienti ancora per molto tempo. Nella Grande Accelerazione, pensiamo che le implicazioni per gli investitori siano semplici: non chiudere gli occhi.

 

Resta informato sugli ultimi sviluppi del mercato e sui principali temi per il tuo portafoglio e le tue attività professionali.
Resta connesso

Approfondimenti correlati

Il COVID-19 e l’importanza dei fattori ESG

La pandemia COVID-19 ha amplificato l’importanza dei fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) nelle politiche aziendali. In particolare, l’emergenza COVID-19 ha messo in luce la risposta delle aziende (la “S” di “ESG”) nei confronti dei dipendenti, dei clienti, dei fornitori e della società in generale. A nostro avviso, le aziende che gestiscono bene i fattori ESG saranno più preparate e resilienti ad affrontare il contesto attuale ed a sopravvivere alle sfide future.