Our services in the selected location:
  • No services available for your region.
Select Location:
Remember my selection
Siamo venuti a conoscenza del fatto che alcune parti esterne stanno falsamente dichiarando di svolgere servizi finanziari per conto di Goldman Sachs (comprese Goldman Sachs Asset Management International e Goldman Sachs International) allo scopo di commercializzare falsi prodotti di investimento e di sollecitare pagamenti monetari. Queste parti esterne possono fingere di rappresentare Goldman Sachs attraverso l’uso di comunicazioni fraudolente tramite e-mail, messaggistica istantanea o telefono, nonché attraverso l’uso di brochure false o altri documenti contenenti loghi e marchi di Goldman Sachs. La FCA ha emesso degli avvertimenti su queste attività fraudolente che sono disponibili qui e qui .
È importante sapere che qualsiasi comunicazione ricevuta da Goldman Sachs proviene solo da indirizzi e-mail con l’estensione @gs.com e/o può essere reperita sul sito web goldmansachs.com. Ulteriori informazioni su come proteggervi dall’attività online fraudolenta e su come contattarci in merito a questo argomento si possono trovare sulla pagina dedicata alla Sicurezza di Goldman Sachs, disponibile qui .
Il browser è obsoleto. Presenta problemi di sicurezza noti e può non visualizzare tutte le funzionalità di questo e altri siti Web

agosto 2019

3 domande a Kathryn Koch, Co-Head di GSAM Fundamental Equity

1. Perché sono importanti gli investimenti ESG?
 

Riteniamo che l’attuale contesto aziendale sia più competitivo che mai, con profonde implicazioni per la strategia, la governance e il rischio di reputazione delle aziende. Le società devono essere in grado di adattarsi ai continui esami da parte dei clienti per conservare e sviluppare valore e diventare fonte di rendimenti di lungo termine per gli investitori. Nel team Fundamental Equity di GSAM cerchiamo di investire in società con modelli imprenditoriali solidi e sostenibili nel lungo termine: valutare le pratiche ESG costituisce quindi una componente essenziale dell’analisi fondamentale che conduciamo su ogni società.
 

2. Qual è la maggiore difficoltà negli investimenti sostenibili? 
 

I dati, in particolare la misurabilità e la rilevanza dei dati ESG disponibili rappresentano la maggiore difficoltà. La misurabilità riguarda la difficoltà a quantificare molti fattori ESG (per esempio, come si valuta la cultura aziendale?).  I parametri quantificabili hanno valenza retrospettiva, bassi livelli informativi (specialmente nei Mercati Emergenti o nelle Small Cap) e mancano di standardizzazione. Questo determina delle valutazioni sub-ottimali, che variano significativamente in base al fornitore e spesso non hanno un’appropriata intuizione umana. Nonostante l’esplosione dei dati ESG, la maggior parte di essi sono vaghi e non rilevanti per la performance delle azioni (più dell’80% dei dati ESG riguarda le politiche piuttosto che i parametri numerici). Questo spiega perché notiamo una correlazione negativa tra i livelli di informazione e i rendimenti. 

 

3. Come cercate di superare queste difficoltà?
 

A nostro avviso, gli investitori non possono adottare un unico approccio per valutare tutti i diversi aspetti ESG. In linea con questa convinzione, abbiamo sviluppato un modello proprietario basato sulla rilevanza del rischio. Integriamo i fattori ESG che secondo noi sono rilevanti per la crescita, la redditività e la sostenibilità di lungo termine dell’azienda. Sebbene i fattori di governance possano essere applicati in maniera olistica, le nostre considerazioni rilevanti in materia sociale e ambientale variano in base al settore e nascono dalla nostra ricerca proprietaria e dalla mappa di rilevanza del Sustainability Accounting Standards Board (SASB). Anche con questo solido modello, riteniamo comunque che il giudizio umano sia essenziale per determinare cosa è importante e cosa non lo è. Il nostro team di oltre 80 investitori è distribuito in 6 sedi e ha un’esperienza media di 16 anni nel campo degli investimenti. I nostri esperti sono specializzati per settore e regione e conducono 10.000 incontri all’anno per dare il miglior contributo possibile alla nostra ricerca bottom-up e alla nostra valutazione ESG. Questo impegno diretto ci consente anche di promuovere un cambiamento positivo nelle società in cui investiamo, generando benefici per tutti i soggetti interessati.


APPROFONDIMENTI

Investimenti ESG

In GSAM riteniamo che i fattori ESG (Environment, Social e Governance) generino nel tempo migliori rendimenti aggiustati al rischio per gli investitori. Clicca per scoprite come la valutazione dei fattori ESG sia alla base di ogni nostra decisione di investimento.

INFORMAZIONI SULL’AUTORE

Kathryn Koch

Kathryn Koch

Co-Head of GSAM Fundamental Equity, Goldman Sachs Asset Management