Our services in the selected location:
  • No services available for your region.
Select Location:
Remember my selection
Siamo venuti a conoscenza del fatto che alcune parti esterne stanno falsamente dichiarando di svolgere servizi finanziari per conto di Goldman Sachs (comprese Goldman Sachs Asset Management International e Goldman Sachs International) allo scopo di commercializzare falsi prodotti di investimento e di sollecitare pagamenti monetari. Queste parti esterne possono fingere di rappresentare Goldman Sachs attraverso l’uso di comunicazioni fraudolente tramite e-mail, messaggistica istantanea o telefono, nonché attraverso l’uso di brochure false o altri documenti contenenti loghi e marchi di Goldman Sachs. La FCA ha emesso degli avvertimenti su queste attività fraudolente che sono disponibili qui e qui .
È importante sapere che qualsiasi comunicazione ricevuta da Goldman Sachs proviene solo da indirizzi e-mail con l’estensione @gs.com e/o può essere reperita sul sito web goldmansachs.com. Ulteriori informazioni su come proteggervi dall’attività online fraudolenta e su come contattarci in merito a questo argomento si possono trovare sulla pagina dedicata alla Sicurezza di Goldman Sachs, disponibile qui .
Il browser è obsoleto. Presenta problemi di sicurezza noti e può non visualizzare tutte le funzionalità di questo e altri siti Web
MARKET MONITOR 
|
7 febbraio

MARKET MONITOR

Grafico della settimana


CRESCITA

Le nostre stime preliminari sulle implicazioni dell’epidemia di Novel Coronavirus 2019 indicano un modesto impatto di 0,1-0,2 punti percentuali sulla crescita globale per il 2020, stando al nostro scenario di base secondo il quale il tasso di nuove infezioni raggiungerà il picco nel 1° trimestre. Ci aspettiamo che l’impatto negativo sulla crescita globale del 1° trimestre sia in gran parte compensato dalla successiva ripresa durante l’anno. Suggeriamo di rimanere investiti, prestando però attenzione ai rischi di ribasso ancora elevati e continuando a monitorare da vicino l’evolversi della situazione.

Fonte: Goldman Sachs Global Investment Research e GSAM.

Contesto di mercato


MERCATO AZIONARIO GLOBALE

I mercati azionari hanno reagito agli sviluppi contrastanti dell’epidemia di Coronavirus, mettendo a segno nuovi massimi record grazie al ritorno del sentiment rialzista degli investitori. L’intenzione della Cina di ridurre i dazi e l’annuncio di una potenziale cura per il Coronavirus hanno fatto salire l’S&P del 3,21% la settimana scorsa. Dopo una prolungata vacanza per il Capodanno cinese, l’indice CSI 300 delle azioni quotate a Shanghai e Shenzhen ha parzialmente recuperato l’ondata di vendite che lunedì scorso l’aveva visto perdere il 7,88%, chiudendo a quota 2,6%. Segnali di ottimismo anche sui mercati azionari europei, dove l’Eurostoxx 600 è salito del 3,35% e il FTSE 100 del 2,49%. Scopri di più

MATERIE PRIME

Settimana difficile per il greggio, con gli investitori intenti a monitorare le implicazioni del Coronavirus per la domanda globale. Sembra infatti che i gruppi energetici cinesi abbiano annullato i contratti di importazione di febbraio a causa del drastico calo della domanda. Un comitato consultivo dell’OPEC ha raccomandato ulteriori tagli all’offerta per sostenere i prezzi, che hanno chiuso a $54,47 per il Brent e $50,32 per il WTI. Scopri di più

MERCATO OBBLIGAZIONARIO

La settimana scorsa i rendimenti dei Treasury statunitensi sono migliorati su tutte le scadenze, sostenuti da fattori globali e domestici, tuttavia il rendimento del titolo decennale si è attestato a 1,58%, ancora prossimo al minimo a un anno. Il Coronavirus continua intanto a minacciare la Cina, nonostante i timori per il suo impatto sulla crescita globale siano leggermente diminuiti grazie ai maggiori stimoli economici e all’intenzione del governo cinese di dimezzare i dazi su $75 miliardi di beni importati dagli Stati Uniti. La ripresa dei dati manifatturieri ha risollevato i rendimenti anche in Europa, dove la settimana scorsa i rendimenti del Bund tedesco a 10 anni hanno toccato un massimo a dieci giorni, chiudendo poi in rialzo di 4 punti base. Scopri di più

Valute

Lo US Dollar Index ha registrato un rialzo dell’1,24%, sostenuto da un dato superiore alle aspettative per le richieste di sussidi di disoccupazione, mentre l’Euro si è deprezzato dell’1,29% rispetto al Dollaro statunitense a seguito della diminuzione della produzione industriale tedesca. In calo anche lo Yuan cinese, sceso dello 0,97% rispetto al Dollaro dopo le misure di allentamento della politica monetaria attuate dalla banca centrale della Cina. Scopri di più

CONTESTO ECONOMICO


OCCUPAZIONE

A gennaio il tasso di disoccupazione statunitense è salito al 3,6% dal precedente 3,5% e negli ultimi 12 mesi la retribuzione oraria media è cresciuta del 3,1%, a testimoniare una situazione di continua solidità. I posti di lavoro non agricoli si sono attestati a quota 225.000 nel mese di gennaio, oltre le aspettative di consensus, con un aumento di 44.000 unità nel settore delle costruzioni probabilmente dovuto a un inverno insolitamente mite. Scopri di più

QUADRO POLITICO

Martedì scorso, la presidente della BCE Christine Lagarde ha affermato che l’economia dell’Eurozona resta resiliente, ma ha riconosciuto la presenza di rischi al ribasso e la disponibilità di una ridotta gamma di opzioni per gli stimoli della BCE. Scopri di più

SETTORE MANIFATTURIERO

A gennaio l’ISM Manufacturing è risalito a 50,9 dal 47,8 di dicembre, superando le stime di consensus in un quadro di attenuazione delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. Il contributo positivo delle componenti nuovi ordini, produzione e occupazione ha superato l’impatto negativo delle scorte. Scopri di più

SERVIZI

A quota 55,5, in rialzo di 0,6 punti rispetto al dato del mese precedente, l’ISM Non-Manufacturing di gennaio ha battuto le aspettative, segnalando una ripresa dell’attività nonostante il rallentamento della spesa dei consumatori a fine 2019. A fronte del contributo positivo offerto dall’attività delle imprese e dai nuovi ordini, il risultato è stato invece penalizzato dalle componenti occupazione, consegne dei fornitori e nuove esportazioni. Scopri di più

Style Performance


US Equity Size & Style Returns

Dall'inizio del mese

Large
2,47%
3,16%
3,77%
Medium
2,15%
2,24%
2,37%
Small
2,12%
2,67%
3,17%
Value
Core
Growth

Dall'inizio dell'anno

Large
0,27%
3,27%
6,09%
Medium
0,16%
1,42%
3,32%
Small
-3,38%
-0,62%
2,04%
Value
Core
Growth

MSCI World Size & Style Returns

Dall'inizio del mese

Large
2,31%
2,85%
3,38%
Medium
1,95%
1,82%
1,72%
Small
1,34%
1,74%
2,11%
Value
Core
Growth

Dall'inizio dell'anno

Large
-0,71%
2,34%
5,51%
Medium
-0,87%
0,63%
1,82%
Small
-2,64%
-1,09%
0,44%
Value
Core
Growth

US Fixed Income Maturity and Quality Returns

Dall'inizio del mese

Government
-0,17%
-0,24%
-0,44%
Corporate
-0,05%
-0,04%
0,34%
High Yield
0,52%
0,60%
0,95%
Short
Intermed.
Long

Dall'inizio dell'anno

Government
0,73%
1,18%
6,38%
Corporate
0,84%
1,42%
4,32%
High Yield
0,58%
0,54%
2,55%
Short
Intermed.
Long

European Fixed Income Maturity and Quality Returns

Dall'inizio del mese

Government
-0,04%
-0,20%
-0,80%
Corporate
-0,02%
-0,10%
-0,62%
High Yield
0,46%
??????
??????
Short
Intermed.
Long

Dall'inizio dell'anno

Government
0,07%
1,22%
4,53%
Corporate
0,13%
1,15%
2,91%
High Yield
0,67%
??????
??????
Short
Intermed.
Long

Source: Bloomberg, Barclays and GSAM (as of 07/02/2020)

RIDUCI LE NOTE SUPPLEMENTARI VISUALIZZATE

Principali dati economici


lunedì, feb 10

martedì, feb 11

UK GDP QoQ (Cons.: 0%, Prec.: 0,4%)
UK Industrial Prod. (Cons.: 0,3%, Prec.: -1,2%)

mercoledì, feb 12

Euro area Industrial Prod. (Cons.: -1,7%, Prec.: -0,2%)

giovedì, feb 13

US CPI YoY (Cons.: 2,4%, Prec.: 2,3%)

venerdì, feb 14

Euro GDP QoQ (Cons.: 0,1%, Prec.: 0,1%)
Germany GDP QoQ (Cons.: 0,1%, Prec.: 0,1%)
US Industrial Prod. (Cons.: -0,2%, Prec.: -0,3%)

RIDUCI LE NOTE SUPPLEMENTARI VISUALIZZATE

Rimani informato e anticipa i mercati


ABBONATI AL MARKET MONITOR

Ricevi l’ultimo Market Monitor direttamente nella tua casella di posta non appena viene pubblicato

Gestisci le sottoscrizioni

Market Monitor passati




CONTATTACI

Per ulteriori informazioni