Our services in the selected country:
  • No services available for your region.
Select Country:
Remember my selection
Il browser è obsoleto. Presenta problemi di sicurezza noti e può non visualizzare tutte le funzionalità di questo e altri siti Web
PortfolioStrategy

Portfolio Strategy

Perché la costruzione di portafoglio è importante?

Attualmente, vi sono molte classi di attivo a disposizione degli investitori, scegliere quella giusta per il proprio portafoglio può essere difficile. Perché la costruzione del portafoglio è importante? Lo spieghiamo qui di seguito.

Strategia d’investimento
Gli investitori normalmente scelgono ciò che per loro è maggiormente familiare

Molti investitori si basano su un numero limitato di attivi per costruire i loro portafogli. Si tende a pensare che l’accesso a una gamma di azioni di diversi Paesi o regioni rappresenti crei diversificazione. A nostro avviso questo approccio non è sufficiente. I rendimenti storici di molti mercati azionari regionali sono stati spesso simili tra loro.

Prova lo strumento interattivo, selezionando due regioni e cliccando su "VEDI RISULTATI". Il grafico mostrerà la crescita di € 10.000 nel corso del tempo.

CLASSE DI ATTIVI
PERFORMANCE ANNUALIZZATA
ANNUALIZED VOLATILITY
Effettuare una nuova selezione
Azioni globali
Azioni Asia
Azioni Europa
Azioni USA
Azioni Regno Unito
Storicamente, coppie di azioni regionali hanno condiviso massimi, flessioni e rendimenti analoghi.
Per vedere l’effetto della performance in altri stili, tornare indietro e selezionarne altri due.
VEDI I RISULTATI
RIDUCI LE NOTE SUPPLEMENTARI VISUALIZZATE

Costruzione di portafoglio

Performance storica nel contesto

Le barre colorate rappresentano i rendimenti annui delle classi di attivo, ordinati dal migliore al peggiore.

Azioni Europa
Global Bonds
Untitled
Alternativi
Azioni Asia
Azioni Europa
Azioni Regno Unito
Azioni USA
Azioni globali
Azioni globali Small Cap
Commodity
Debito dei mercati emergenti
Debito mercati emergenti in valuta locale
Global Bonds
Infrastrutture globali
Obbligazioni High Yield globali
Real Estate Globale
Titoli azionari dei mercati emergenti

Fonte: GSAM, al 31/12/2016. La performance passata non garantisce risultati futuri, che possono variare.

NASCONDERE GLI INDICI DELLE CLASSI DI ATTIVI

Investimento emotivo

In linea con la classica regola per cui “è difficile entrare sul mercato al momento giusto”, può essere difficile prevedere quali investimenti detenere, e quando detenerli. Per esaminare le decisioni di timing degli investitori, possiamo utilizzare i flussi di cassa dei fondi comuni d’investimento come un esempio del modo in cui gli investitori iniziano e terminano i loro investimenti. I flussi dei fondi suggeriscono che gli investitori potrebbero aver perso il pieno potenziale di rendimento di alcune classi di attivo a causa delle loro decisioni di timing. Questo effetto è il "differenziale di rendimento per l’investitore," evidenziato in azzurro.

In altre parole, il differenziale di investimento per l’investitore è la penalizzazione che l’investitore medio subisce investendo e disinvestendo nei momenti sbagliati rispetto al gestore medio, che in genere mantiene un investimento a lungo termine.

Ad esempio, come evidenziato dalla prima barra, l’investitore medio nell’azionario giapponese ha conseguito un 6,4% (blu scuro), ma ha perso un ulteriore 2,8% a causa delle decisioni di timing (azzurro), poiché il gestore medio ha raggiunto un rendimento del 9,1% (blu scuro + azzurro).

Rendimenti medi per anno (2010-2014, annualizzati)

Ampio gap di rendimento per l’investitore
2,8%
Gap di rendimento medio per l’investitore
1,8%
Piccolo gap di rendimento per l’investitore
0,8%
Fonte: GSAM, Morningstar al 31/12/2016. A soli fini illustrativi. La performance passata non garantisce risultati futuri, che possono variare. Il rendimento del gestore è la media aritmetica dei rendimenti netti di tutti i fondi della categoria Morningstar o delle categorie che rappresentano una determinata classe di attivi. Il rendimento dell’investitore è il rendimento medio ponderato dei fondi della categoria Morningstar o delle categorie che rappresentano una determinata classe di attivi. Le statistiche del rendimento dell’investitore riflettono i flussi in entrata ed in uscita dei fondi comuni d’investimento. La differenza tra il rendimento del gestore ed il rendimento degli investitori viene indicata come il gap di rendimento per l’investitore, o deficit. La classe di attivo delle azioni giapponesi è rappresentata della categoria Azionario Giapponese. La classe di attivo delle obbligazioni ad alto rendimento è rappresentata dalla categoria Obbligazionario Alto Rendimento. Le classi di attivi Infrastrutture e MLP sono rappresentate dalla media delle categorie Master Limited Partnerships e Infrastrutture. La classe di attivi delle obbligazioni societarie è rappresentata dalla categoria Obbligazionario Societario. La classe di attivi del debito dei Mercati Emergenti è rappresentata della media delle categorie Obbligazionario Mercati Emergenti e Obbligazionario Mercati Emergenti in Valuta Locale. Tutte le categorie utilizzate sono categorie di fondi aperti statunitensi a causa della disponibilità dei dati.

Quanto potrebbe costarvi il gap di rendimento per l’investitore?

IMPORTO INVESTITO
DURATA INVESTIMENTO (ANNI)
Ampio gap di rendimento per l’investitore
(2,8% Gap)
Gap di rendimento medio per l’investitore
(1,8% Gap)
Piccolo gap di rendimento per l’investitore
(0,8% Gap)
Fonte: GSAM (al 31/12/15)

Investimento e gestione del rischio

RIDUCI LE NOTE SUPPLEMENTARI VISUALIZZATE

Migliorare i rendimenti e ridurre i rischi

Rendimenti di vari portafogli illustrativi da € 1 milione 

Tradizionale
Valore del conto dopo 15 anni
€2,167,000
(Rischio) volatilità
6,9%
Diversificato
Valore del conto dopo 15 anni
€2,318,900
(Rischio) volatilità
6,2%
Diversificazione più completa
Valore del conto dopo 15 anni
€2,247,500
(Rischio) volatilità
5,8%
Fonte: GSAM al 31/8/2017. Il periodo compreso tra maggio 2002 e agosto 2017 è stato scelto sulla base della disponibilità dei dati e può indicare un lungo orizzonte d'investimento che potrebbe bloccare molti ambienti di mercato.
RIDUCI LE NOTE SUPPLEMENTARI VISUALIZZATE

Quali strumenti possono aiutare a diversificare i portafogli?

Nell'attuale contesto di incertezza del mercato azionario e obbligazionario, riteniamo sia particolarmente importante diversificare i propri portafogli tradizionali. Sebbene le allocazioni specifiche possano variare nel tempo, consideriamo la diversificazione come un processo a lungo termine. Oggi, per molti investitori, diversificare può essere più facile che mai. È infatti possibile accedere ad un numero di strategie alternative e di diversificazione in strumenti di investimento largamente disponibili, come i fondi comuni d’investimento e gli exchange traded fund (ETF).

Preferenza per il proprio Paese

Strategie di diversificazione

Investimenti diversificati: Uno strumento primario

Vi sono molti strumenti che possono potenzialmente essere utilizzati per diversificare un portafoglio. Un “diversificatore” è definito come un complemento al portafoglio tradizionale, o core, di un investitore. I rischi dei diversificatori tendono a divergere dai rischi delle azioni core. Incorporare i diversificatori in un portafoglio ben bilanciato potenzialmente permette agli investitori di accedere a diverse fonti di rischio e rendimento.

SCOPRI DI PIÙ
Strategie principali

Cercano di fornire una potenziale esposizione a classi di attivi che sono ampiamente rappresentative del mercato

+
Strategie di diversificazione

Hanno il potenziale di aumentare i rendimenti e ridurre il rischio beneficiando di mercati differenziati

Risultato

Costruzione più efficiente del portafoglio con maggiore potenziale di rendimento e una maggiore diversificazione

Cosa sono i “diversificatori”

I “diversificatori” sono classi di attivi con un interessante potenziale di rendimento e correlazione storicamente inferiore rispetto agli investimenti core come le obbligazioni Investment Grade e la maggior parte delle azioni dei mercati sviluppati. Riteniamo che i diversificatori sottostanti possano essere impiegati al fine di conseguire rendimenti migliori o un rischio ridotto, e possano contribuire a costruire portafogli più equilibrati.

A soli fini illustrativi. La diversificazione non protegge l’investitore dal rischio di mercato e non garantisce un utile. Il processo di gestione del rischio di portafoglio è teso a monitorare e gestire il rischio, ma non implica un rischio basso. Non vi è alcuna garanzia che tali obiettivi verranno raggiunti.


Investimenti alternativi

Un efficace strumento per il rischio

Gli investimenti alternativi sono uno strumento aggiuntivo che può potenzialmente essere utilizzato per diversificare un portafoglio. Le strategie alternative possono integrare un portafoglio tradizionale di un investitore adottando strumenti quali le posizioni al ribasso e/o la leva finanziaria. Incorporare gli investimenti alternativi in un portafoglio ben diversificato potenzialmente permette agli investitori di accedere a una fonte differenziata di rendimento, ridurre il rischio complessivo del proprio portafoglio, e registrare drawdown meno pronunciati durante le crisi di mercato.

Tradizionale
RENDIMENTI
5,0%
VOLATILITÀ
9,5%
Con gli investimenti alternativi
RENDIMENTI
4,8%
VOLATILITÀ
7,3%
Mediana dei rendimenti e delle volatilità per i periodi mobili di 10 anni dal 1° gennaio 1990 al 30 giugno 2016
RIDUCI LE NOTE SUPPLEMENTARI VISUALIZZATE

Osservate come le strategie alternative possono influire sul portafoglio

Utilizzate questo strumento per esplorare i potenziali benefici dell’inserimento di investimenti alternativi in un portafoglio ipotetico.

LAT

CONTATTACI

Per ulteriori informazioni
GSAM Italy
+39 02 8022 1000